Nuovo nome per l’Arca di Gloria: KOBRA entra nella Storia

pandemonium14b-brescia

Il più grande Evento di Wrestling Italiano dell’anno, ICW Pandemonium XIV, è ormai alle porte, a sole 24 ore di distanza. Ciònonostante la Federazione Italiana è intenzionata più che mai a renderlo l’Evento più indimenticabile della sua storia e, tra match sensazionali e accese rivalità, le sorprese certo non mancano. Ultima conferma, ma non meno importante, è l’annuncio da parte della Italian Championship Wrestling di introdurre un nuovo nome nella sua Arca di Gloria: “Il Viscido Serpente” KOBRA.

Il "Viscido Serpente" KOBRA è l'ultima aggiunta nell'Olimpo dei Grandi nomi inclusi nell'Arca della Gloria

Il “Viscido Serpente” Kobra è l’ultima aggiunta nell’Olimpo dei Grandi nomi inclusi nell’Arca di Gloria ICW

L’attuale Direttore Generale ICW fa il suo debutto nel Wrestling nell’estate del 2004, quando l’allora 19enne bergamasco affronta in un match singolo il suo allenatore, Mr. Excellent. Dopo aver navigato per circa un anno apparentemente senza una direzione precisa all’interno del Roster, per la prima volta Kobra trova degli alleati in Amarillo e Corvo Bianco nel Team Suicide, che eventualmente porterà al “Viscido Serpente” il primo alloro in carriera. Era l’evento ICW Il Numero Uno 2006 quando Kobra e Corvo Bianco sconfissero i loro rivali, e allora Campioni, Lupo e Ape Atomica, con i quali hanno avuto un lungo Feud che ha portato a repentini scambi di Titoli tra i due Team.

Kobra Titolo Interregionale

Un giovanissimo Kobra ai tempi del suo primo regno titolato come Campione Interregionale

Le alleanze durature, tuttavia, non sono mai state il forte del Wrestler Bergamasco, abituato ad usare come pedine chiunque gli convenisse per ottenere i suoi scopi. Terminata la parentesi del Team Suicide, Kobra trova nuova linfa in singolo arrivando a vincere per la prima volta in carriera il Titolo Interregionale il 21 gennaio 2007, strappandolo all’allora Campione Manuel Majoli. Non molto dopo nacque una delle stable più dominanti della storia ICW, La Loggia P3, alla quale, in tempi e modalità diverse, parteciparono tra i tanti grandi nomi come Kaio, Corvo Bianco, Mr. Excellent, Black Jack e appunto lo stesso Kobra. Proprio tra questi ultimi due sembrava essere nata la perfetta intesa nei ring italiani, oltre che una grande amicizia al di fuori di essi, ma un infortunio al femore stroncò la carriera di Black Jack lasciando nuovamente Il Serpente da solo e affamato di successo.

Per ben due volte il Titolo di Campione Italiano di Wrestling è stato nelle mani di KOBRA

Per ben due volte il Titolo di Campione Italiano di Wrestling è stato nelle mani di Kobra

Non riuscendo mai a perdonare all’amico questo suo repentino addio al mondo del Wrestling, proprio nel momento in cui più sembravano essere lanciati verso alte vette, l’attuale Direttore Generale ICW si concentra nuovamente sulla sua carriera in singolo, raggiungendo due dei traguardi più importanti della sua carriera. Era il 1° maggio 2010 quando il freddo calcolatore bergamasco riesce ad aggiudicarsi il Torneo più prestigioso di Wrestling in Italia: Il Numero Uno. E dopo ben 6 anni di carriera e molteplici tentativi a vuoto, Kobra diventa in tutti i sensi il numero uno in Italia quando, a ICW Cold War 2011, riesce finalmente a spodestare l’allora Campione Italiano di Wrestling Charlie Kid nel Main Event della serata. Ancora ossessionato dall’abbandono del suo ex amico Black Jack, tuttavia, Kobra non digerisce l’ingresso nell’Arca di Gloria del suo amico a ICW Pandemonium XIII e, in quel che può considerarsi l’inizio della fine, quella sera stessa i due si sfidarono ad un ultimo storico incontro. A spuntarla, in quello che fu il match di ritiro ufficiale di Kobra, fu proprio Black Jack, in uno scontro finale mozzafiato che ottenne una standing ovation da tutti i Tifosi Tricolori presenti.

Attualmente KOBRA riveste il ruolo di Dirigente ICW

Attualmente Kobra riveste il ruolo di Direttore Generale ICW

Uno dei protagonisti più controversi e opportunisti della storia della Italian Championship Wrestling, Kobra è però anche innegabilmente una delle grandi colonne portanti della Federazione, anche dietro le quinte. In più di dieci anni “Il Viscido Serpente” è diventato uno dei nomi più noti in tutto il Wrestling Italiano, oltre che uno dei più titolati. Ben 2 regni come Campione Interregionale, 4 volte Campione di Coppia, una volta Campione di Coppia nella Svizzera SCW, Numero Uno nel 2010 e due volte Campione Italiano di Wrestling con esperienze sui ring di Francia, Romania e Svizzera eppure, nonostante ciò, Kobra è riuscito a trovare il tempo di forgiare anche nuove formidabili leve per la ICW. Nel Polo di Bergamo della ICW Academy, infatti, sono molti i lottatori che quotidianamente si allenano duramente con l’intenzione di seguire le orme del loro insegnante. Marcio Silva, Goran Il Barbaro e Dinamite Jo sono alcuni dei nomi più affermati, ma non mancano nomi emergenti come quelli di Taurus, Ombra, Leon o Simon Silas, che più di tutti sembra aver preso l’arroganza e l’astuzia dal suo maestro.

Il lascito di KOBRA sembra essere in buone mani con grandi talenti e giovani promesse uscite direttamente dal suo Polo di allenamento

Il lascito di Kobra sembra essere in buone mani con grandi talenti e giovani promesse uscite direttamente dal suo Polo di allenamento

Un’impressionante carriera che, seppur terminata da un punto di vista di pratica attiva, non accenna a fermarsi, continuando nel backstage nelle vesti di Direttore Generale ICW e nel Polo di Bergamo come allenatore. Molti gli intrighi e i giochi di potere che hanno portato Kobra a tale successo; un successo che come pochi è riuscito a gestire al meglio, elevando il suo status a vera e propria icona del Wrestling Italiano. Con tali premesse la Italian Championship Wrestling ha deciso di riconoscere al lottatore bergamasco il massimo alloro raggiungibile: renderlo immortale nella Storia includendolo nell’Arca di Gloria questo sabato 19 dicembre a ICW Pandemonium XIV: La Notte dove Nascono Leggende.

Emo Zampa


 

In Collaborazione con il Comune di Gussago

ICW PANDEMONIUM XIV

La Notte dove Nascono Leggende. L’Olimpo del Wrestling Italiano

pandemonium14b-bresciaSabato 19 Dicembre 2015

GUSSAGO (BS)

Palazzetto Polivalente “C. Corcione”

Via Giulio Bevilacqua

Clicca QUI per trovare la location: http://goo.gl/maps/jDR8n

Inizio Ore 21:00

INFOLINE BIGLIETTI:

Tel. 335/1208244 e info@icwwrestling.it

GLI INCONTRI IN PROGRAMMA:

– La Card dell’Evento sarà comunicata al più presto –