Show Italia 2020


SHOW N° 533

ICW FIGHT FOREVER #16: We’re Back
San Paolo d’Argon (BG)
Sabato 12 Settembre

– Il Tag Team Rumble Match viene vinto dai TOP PLAYERS (“All In” SONNY VEGAS & “Il Riflesso dell’Arroganza” JESSE JONES) che eliminano per ultimi L’ORDA, composta da RUST & BJORN. In virtù di questa vittoria, i Top Players si aggiudicano il diritto di affrontare i Cult Of Violence in un match valevole per i Titoli Italiani di Coppia più tardi nella serata. Il Match ha visto anche la partecipazione di TAURUS & CHRIS DANGER, i Rapsodia Latina (GABRIEL BACH & EL GRINGO), VERTIGO & SIRIO, LUKE STRIKE & EL TECNICO, SPENCER & ZOOM, NICK FREDDI & MARK REED e DANTE & MACHETE.

– “Il Gigante dagli Occhi di Ghiaccio”JARI SYBERIA vince per Squalifica il suo match contro “L’Innovatore del Dolore” PSYCHO MIKE, quando quest’ultimo viene scoperto dall’arbitro nell’usare il suo Bastone da Kendo.

Fa il suo ingresso LUCA DE’ PAZZI, accompagnato dal suo nuovo manager, SILVIO PERFETTI. I due rimarcano l’importante vittoria ottenuta da De’ Pazzi durante il Trofeo “Il Numero Uno”, vittoria che gli ha permesso di fare sua anche l’ambita valigetta che permette allo snob milanese di poter ottenere un match titolato in qualunque momento lui ritenga opportuno. A fermare il monologo arriva TONY CALLAGHAN che, stanco del continuo straparlare dei due, sfida De’ Pazzi a un match da disputarsi subito.
 
– “Il Duca del Duomo” LUCA DE’ PAZZI sconfigge “Il Braccio Armato della Rivoluzione” TONY CALLAGHAN, approfittando di un intervento da parte di Silvio Perfetti, che spinge Callaghan dalla cima del paletto, permettendo così al suo assistito di chiudere il match con il suo Spinning Big Boot.
 
A fine match fa il suo ingresso il Campione Italiano di Wrestling, Alessandro Corleone, che invita De’ Pazzi a incassare la sua chance Titolata. Dopo un primo momento in cui il molesto duo sembra voler accettare, De’ Pazzi preferisce cambiare idea e battere in ritirata, almeno per il momento.
 
I TMZ raggiungono Corleone sul Ring, con Tenacious Dalla che afferma di avere dei gravi sospetti sul Padrino, in quanto è convinto che sia stato lui l’uomo mascherato che lo ha colpito alle spalle mesi fa. Corleone per tutta risposta si prepara a colpire i due Direttori Generali della ICW, ma il tutto viene fermato dai RAPSODIA LATINA (GABRIEL BACH & EL GRINGO), accompagnati da MARK REED, che affermano di essere stufi di queste presunte indagin e chiedono ai TMZ di ricevere ciò che credono di meritare. Dalla e Mijatovic accettano di buon grado, sancendo un match 3 contro 3 da disputarsi subito.
 
– I TMZ (“La Rockstar del Ring” TENACIOUS DALLA & “La Lama dei Balcani” MIROSLAV MIJATOVIC) & il Campione Italiano di Wrestling, “Il Padrino” ALESSANDRO CORLEONE sconfiggono i RAPSODIA LATINA (“Il Giovane Compositore” GABRIEL BACH & “El Gringo” EMANUEL) & “Il Golden Boy” MARK REED, con un “Bacio della Morte” del Padrino su quest’ultimo. Ma le sorprese non finiscono qui: arriva infatti l’uomo mascherato, che attacca alle spalle Mijatovic e si dà subito alla fuga, venendo inseguito da Dalla che lascia il ring. A sfruttare tutto questo caos subentra nientemeno che “Il Viscido Serpente” KOBRA, che colpisce con una sediata a tradimento Corleone, sfilando con la sua Cintura e mandandogli un chiaro segnale per il futuro.
 
– Match valevole per il Titolo Fight Forever:
“Il Maschio Alpha” LUPO sconfigge “Il Fuoriclasse” NICO INVERARDI, MIRKO MORI e “Il Purista” MR. EXCELLENT, confermandosi Campione Fight Forever.
I dissapori tra i due ex BBB non sembrano però placarsi nemmeno al termine della contesa, facendo scatenare una rissa che richiede l’intervento di altri atleti che cercano di calmare gli animi. A farne le spese è Sonny Vegas, che viene colpito erroneamente da un tremendo Superkick da parte di Inverardi, riscontrando un trauma cranico che mette in serio dubbio la sua partecipazione all’imminente match per gli Allori di Coppia.
 
– Match valevole per il Titolo Italiano di Coppia:
I CULT OF VIOLENCE (“La Rabbia Repressa” HARDCORE CASSI & “Il Risolutore” DENNIS) mantengono le Cinture di Campioni Italiani di Coppia sconfiggendo i TOP PLAYERS (“Il Riflesso dell’Arroganza” JESSE JONES & “All In” SONNY VEGAS), chiudendo l’incontro proprio sul Poker d’Assi della ICW, vistosamente provato dal colpo ricevuto poco prima.
 
“La Bambola Psicotica” JOKEY fa il suo ingresso. La Campionessa Italiana Femminile prende il microfono e afferma come, essendo impossibilitata nel difendere il Titolo in Italia con continuità (per via delle restrizioni di viaggio internazionali a causa del Covid), preferisca abdicare in modo da poter garantire una Campionessa combattiva per tale prestigiosa Cintura.
Sentite queste parole, arriva ELECTRA (conosciuta in precedenza come TRIXIE), che rivendica la Cintura affermando come non ci sia persona più indicata di lei per mantenerne il prestigio. Queste parole scatenano l’ira della 6-volte Campionessa Italiana ed ex Campionessa Europea e Mondiale Bellatrix, “La Regina del Ring” QUEEN MAYA, che invita Electra ad abbassare i toni, affermando che, se desidera così tanto quella Cintura, dovrà prima dar prova delle sue capacità sconfiggendola in un match!
 
– Match valevole per la riassegnazione del vacante Titolo Italiano Femminile:
“La Femme Fatale” ELECTRA sconfigge “La Regina del Ring” QUEEN MAYA, conquistando per la prima volta in carriera il Titolo Italiano Femminile. Nei momenti conclusivi del match, durante un momento di temporaneo KO dell’arbitro si spengono le luci e un misterioso lottatore mascherato stende La Regina con un missile dropkick e con uno spinning kick alla nuca, dando a Electra un assist decisivo per la vittoria. Dopo l’incontro, il wrestler si toglie la maschera rivelando di essere ERON SKY, che fa il suo ritorno con una nuova attitudine e a quanto pare una nuova alleanza con La Femme Fatale.
 
– Titolo Interregionale contro Carriera: Match con Regole Pirata:
“Il Pirata Maledetto” DOBLONE sconfigge “Il Corsaro Sanguinario” RICK BARBABIONDA conquistando il Titolo Interregionale e salvando così la sua carriera al termine di un match privo di regole, dove i due ex alleati hanno dato sfogo a tutto il proprio arsenale pur di garantirsi la vittoria. Un incontro tanto violento quanto emozionante, degno capitolo finale di questa agguerrita rivalità che non poteva che terminare nella maniera più cruenta possibile.
In virtù di questo risultato, Il Terrore dei Sette Mari entra nel novero dei pochissimi Grand Slam Winner della ICW, ovvero quei lottatori che hanno conquistato tutte le Cinture della storica Federazione Italiana di Wrestling.

SHOW N° 532

ICW LA LEGGE DEL PIU’ FORTE 2020
Fidenza (PR)
Venerdì 14 Agosto

Dopo 6 mesi di inattività dovuta all’emergenza sanitaria su scala mondiale del Covid-19, il Grande Wrestling Italiano targato ICW è finalmente tornato in azione in quel di Fidenza (Parma), lo scorso venerdì 14 agosto presso l’Evol Music Pub. Un ritorno tanto atteso quanto sentito, in quanto le stelle del Wrestling Tricolore, dopo tanta attesa, hanno potuto riprendere a fare quello che riesce loro meglio: intrattenere il caloroso pubblico dei Tifosi Tricolori.. ovviamente nel rispetto delle norme di contenimento. Andiamo a vedere quanto è successo in questa magica serata!

– Torneo “ La Legge del Più Forte 2020” – Quarti di Finale:
“Il Gigante dagli Occhi di Ghiaccio” JARI SYBERIA sconfigge “Il Giovane Compositore” GABRIEL BACH grazie alla sua Chokeslam, nel primo match ufficiale della ICW post quarantena.

– Torneo “ La Legge del Più Forte 2020” – Quarti di Finale:
“Il Fuoriclasse” NICO INVERARDI sconfigge “All In” SONNY VEGAS dopo un devastante “Colpo di Testa” (Brainbuster).

– Torneo “ La Legge del Più Forte 2020” – Quarti di Finale:
“El Gringo” EMANUEL sconfigge a sorpresa “Il Dominatore dell’Aria” ERON SKY, facendolo impattare contro la seconda corda prima di chiudere la contesa con la Stayin’ Alive.

– Torneo “ La Legge del Più Forte 2020” – Quarti di Finale:
Il match tra “La Rabbia Repressa” HARDCORE CASSI e “L’Occhio del Ciclone” VERTIGO finisce in No Contest a causa dell’intervento del “Berserker Vichingo” BJORN, che attacca La Cometa Porpora. A pareggiare i conti subentra “Il Bronzo di Novara” STEPHANOS, che ferma il vile attacco dei due, sfidandoli a un match di coppia. Il direttore speciale della serata, Dotti Offishall, sancisce che il match si tenga subito e che sia valevole per i Titoli Italiani di Coppia!

– Match valevole per il Titolo Italiano di Coppia:
“La Rabbia Repressa” HARDCORE CASSI (C) & “Il Berserker Vichingo” BJORN sconfiggono “Il Bronzo di Novara” STEPHANOS & “L’Occhio del Ciclone” VERTIGO, grazie a una manovra combinata su quest’ultimo.

 “Excellent Challenge” Gauntlet Match:
“Il Purista” MR. EXCELLENT, dopo aver costretto alla resa “Mr. Fuoricampo” LUKE STRIKE, e “Il Modello” NICK FREDDI, si fa sorprendere da un Roll Up improvviso di EL PANZERO.

– Torneo “ La Legge del Più Forte 2020” – Finale – Match Triangolare:
“Il Gigante dagli Occhi di Ghiaccio” JARI SYBERIA sconfigge “Il Fuoriclasse” NICO INVERARDI ed “El Gringo” EMANUEL, dopo una devastante Chokeslam che inchioda per il conto di tre “Il Ballerino Sudamericano”, permettendo a Syberia di aggiudicarsi il primo Trofeo di questo 2020, nonchè suo primo Trofeo in carriera. Un traguardo molto sentito per uno dei lottatori più possenti d’Italia.

La ICW non è semplicemente tornata, ma lo ha fatto col botto, regalando uno show di fine estate che tutti i Tifosi di wrestling fidentini non potranno mai dimenticare, mandando un chiaro segnale: noi c’eravamo, ci siamo, e ci saremo.

La Dirigenza ICW ringrazia tutti i presenti e l’Evol Music Pub per aver ospitato “La Legge del Più Forte” 20 anni dopo la sua prima storica edizione.. con la promessa di tornare molto presto: il 10 ottobre infatti la ICW sarà nuovamente all’Evol di Fidenza per un’occasione veramente speciale, un nuovo Evento che celebrerà il ricordo di un iconico lottatore ICW: il mai dimenticato Gigante di Gorizia, DJ Skualo.


SHOW N° 531

ICW FIGHT FOREVER #15: Cast Away
Costa di Mezzate (BG)
Sabato 15 Febbraio

– Match valevole per il Titolo Italiano dei Pesi Leggeri:

Il Campione dei Pesi Leggeri, TREVIS MONTANA (C) si conferma tale sconfiggendo “L’Occhio del Ciclone” VERTIGO, SPENCER, MARK REED, ZOOM e “Il Dominatore dell’Aria” ERON SKY, al termine di un Match Esagonale. Al termine dell’incontro, Trevis sembra intenzionato a stringere la mano in segno di rispetto a Vertigo, protagonista di una prova maiuscola… ma con grande sorpresa da parte del pubblico, il Campione attacca furiosamente “L’Occhio del Ciclone”, segnando un cambio di attitudine decisamente netto da parte dell’“Adrenalinico”.

– I TOP PLAYERS (“All In” SONNY VEGAS & “Il Riflesso dell’Ignoranza” JESSE JONES) sconfiggono L’ORDA (“Il Demone della Ruggine” RUST & “Il Berserker Vichingo” BJORN), conquistando la nomina di primi sfidanti ai Titoli Italiani di Coppia.

– Match valevole per i Titoli Italiani di Coppia:
THE CULT OF VIOLENCE (“La Rabbia Repressa” HARDCORE CASSI & “La Minaccia” DENNIS) si laureano nuovi Campioni Italiani di Coppia, sconfiggendo LA PANZERO GANG (“La Montagna che Cammina” TAURUS & HECTOR EL PANZERO) (C), sfruttando una distrazione dell’arbitro e colpendo Hèctor con una mazza dal filo spinato.

Il Campione Fight Forever, Lupo, fa il suo ingresso sul ring, annunciando come abbia intenzione di mantenere fede al nome del Titolo, sfidando chiunque abbia il fegato di presentarsi sul ring contro “Il Maschio Alpha della ICW”. A rispondere alla sfida è l’ex Campione Nico Inverardi (conosciuto in precedenza come Nick Lenders), che forte del fatto di non avere mai perso sul campo quella Cintura, raccoglie di buon grado l’invito del Capobranco.

– Match valevole per il Titolo Fight Forever:
“Il Maschio Alpha” LUPO (C) sconfigge “Il Fuoriclasse” NICO INVERARDI dopo una devastante “Bomba Animale”.

A fine match si manifesta nuovamente TREVIS MONTANA, che approfitta della situazione per colpire con una sedia il Campione Fight Forever, mandandogli così un chiaro segnale in vista dei prossimi capitoli di ICW Fight Forever.

L’ex Campionessa Italiana Femminile IRENE sale poi sul ring, con il ruolo da intervistatrice speciale. L’ospite dell’intervista è naturalmente la prima sfidante al Titolo Italiano Femminile, Trixie. La Prima della Classe non sembra comunque intenzionata a rispondere alle domande di Irene, finendo addirittura per attaccarla in un momento di distrazione da parte dell’ex Campionessa Italiana. Sarà quindi una Trixie più aggressiva che mai quella che affronterà Jokey il mese prossimo per la Cintura.

– Match valevole per Il Titolo Interregionale:
RICK BARBABIONDA (C) soffoca i desideri di vendetta di DOBLONE, sfruttando al meglio l’ennesima distrazione fornita dai suoi alleati dell’Orda per colpire il Pirata Maledetto con un tirapugni.

Tutto questo ha ovviamente contrariato il pubblico presente, ma non solo. Arriva infatti l’intervento del Direttore Generale Tenacious Dalla, che afferma di essere stufo del continuo infrangere le regole da parte di Barbabionda. Per questo motivo, al prossimo ICW Fight Forever, il Corsaro Sanguinario sarà costretto a mettere nuovamente in palio il Titolo Interregionale contro Doblone, in un Match Senza Squalifiche. Barbabionda accetta, a patto che anche Doblone metta in palio qualcosa di molto importante: la sua carriera!

Una volta liberato il ring dall’Orda, il Direttore Generale affronta un altro tema scottante: chi è stato ad attaccarlo davanti al suo garage, impedendogli di partecipare alla precedente edizione di ICW Fight Forever? Insieme al fido Dr. Dave Atlas, Tenacious Dalla inizia a interrogare i vari sospetti, tra cui “El Gringo”, Gabriel Bach, il rientrante Tony Callaghan e il colossale Jari Syberia. Come era forse prevedibile, dati i modi del Direttore Generale, l’interrogatorio ha finito per degenerare in un match tre contro tre.

– “La Rockstar del Ring” TENACIOUS DALLA, “Il Titano” DAVE ATLAS & “Il Braccio Armato della Rivoluzione” TONY CALLAGHAN sconfiggono “El Gringo” EMANUEL, “Il Giovane Compositore” GABRIEL BACH & “Il Gigante dagli Occhi di Ghiaccio” JARI SYBERIA, dopo un Satellite DDT da parte del Direttore Generale ai danni del Ballerino Sudamericano.

– Cast Away Match valevole per il Titolo Italiano di Wrestling:
“Il Padrino” ALESSANDRO CORLEONE (C) sconfigge “La Stella del Sabato Sera” ANDY MANERO, “Il Sicario” RIOT, “Il Viscido” KOBRA e “Il Purista” MR. EXCELLENT, dopo un secondo “Bacio della Morte” su Manero che gli vale il conto di tre.

Ma le sorprese non sembrano proprio voler finire. Concluso l’incontro, Andy Manero sciocca tutti, annunciando il suo momentaneo ritiro dalle scene, in quanto presto sarà nuovamente padre di altri due gemelli, che ovviamente richiederanno il suo massimo impegno come papà. Conscio di ciò, dopo i sentiti ringraziamenti di rito, Manero chiama a sè tutti gli altri membri della Casta per un ultimo saluto, che non può che concludersi con gli applausi scroscianti del pubblico e dei colleghi, giunti a bordo ring per omaggiare non solo il wrestler, ma anche la persona che si nasconde dietro all’atleta, che nel corso degli anni si è dimostrato come un vero e proprio punto fermo all’interno dello spogliatoio ICW.

Per questo motivo, tutta la ICW ci tiene a rinnovare gli auguri sia alla Stella del Sabato Sera che alla sua consorte, augurando loro solo il meglio per il futuro e sperando che questo sia solamente un arrivederci.


SHOW N° 530

ICW FIGHT FOREVER #14: Atto d’Onore
Costa di Mezzate (BG)
Sabato 18 Gennaio

– I TOP PLAYERS (“All In” SONNY VEGAS & “Il Riflesso dell’Arroganza” JESSE JONES, accompagnati dalla “Dominatrice delle Due Ruote” MARY COOPER) sconfiggono LA CASTA (“Il Sicario” RIOT & “Il Purista” MR. EXCELLENT, accompagnati dal “Viscido Serpente” KOBRA), sfruttando un ennesimo intervento scorretto da parte di Kobra, che finisce per colpire involontariamente i suoi compagni, spianando la strada ai Top Players per la vittoria finale.

A fine match, gli animi tra i tre si riscaldano, tanto da rendere necessario l’intervento da parte di Andy Manero, che invita il resto della Casta a mantenere la calma e a dimostrarsi uniti in vista del Main Event della serata, che metterà lo stesso Manero di fronte a colui che ha tradito La Casta: “Il Padrino” Alessandro Corleone.

– “La Prima della Classe” TRIXIE si aggiudica il Match Triangolare tutto al femminile, schienando “La Regina del Ring” QUEEN MAYA, rubando il pin decisivo all’ospite internazionale della serata, CHANTAL JORDAN (UK), dopo un superkick della “Bad Girl” sull’Eterna Maestà.

Fa poi il suo ingresso “Il Pirata Maledetto” Doblone, pronto per l’incontro che lo vedrà contrapposto a Rick Barbabionda per il Titolo Interregionale. Ma a sorpresa, Barbabionda non si fa vedere, preferendo mandare avanti Rust & Bjorn dell’Orda, che comunicano a Doblone come il loro Leader non lo ritenga degno di una chance titolata, per poi attaccarlo in superiorità numerica. A salvare il Terrore dei Sette Mari dalle grinfie dell’Orda arriva Charlie Kid, che aiuta il suo compagno di mille battaglie a fare piazza pulita sul ring. Il Cowboy Italiano riscuote però immediatamente il favore fatto all’amico, chiedendogli di mettere in palio la sua chance per il Titolo Interregionale, in un match tra loro due da disputarsi subito!

– “Il Pirata Maledetto” DOBLONE sorprende “Il Manzo Italiano” CHARLIE KID, grazie a un’improvvisa culla che gli vale il conto di tre. Al termine dell’incontro, un rispettoso Charlie Kid riconosce sportivamente la sconfitta, abbracciando il vincitore e augurandogli di ottenere presto la sua vendetta contro Rick Barbabionda.

E’ il momento dello spazio musicale con il rapper Broke, che presenta il documentario realizzato sul suo nuovo singolo, intitolato proprio “Fight Forever”. Al termine della proiezione, Broke annuncia come il Campione Fight Forever Nick Lenders non sia presente oggi, e che quindi, in virtù del particolare regolamento di tale Cintura, essa deve essere comunque difesa in ogni Evento ICW Fight Forever, e pertanto verrà riassegnata nel prossimo incontro.

– Match Esagonale a Eliminazione valevole per la riassegnazione del vacante Titolo Fight Forever:
“Il Maschio Alpha” LUPO diventa il nuovo Campione Fight Forever, sconfiggendo “Il Giovane Compositore” GABRIEL BACH, “L’Occhio del Ciclone” VERTIGO, “The Black Country Barbarian” LUKA (dalla Kamikaze Pro, UK), il rientrante TONY CALLAGHAN e “Il Casta Killer” MIRKO MORI, schienando per ultimo l’ex Ultraviolence, grazie alla sua Sit-Out One Arm Chokebomb.

– Match valevole per i Titoli Italiani di Coppia:
LA PANZERO GANG (EL PANZERO & “La Montagna che Cammina” TAURUS) (C) sconfiggono L’ORDA (“Il Berserker Vichingo” BJORN & “Il Demone della Ruggine” RUST) e i CULT OF VIOLENCE (“La Rabbia Repressa” HARDCORE CASSI & “The Problem Solver” DENNIS).
Proprio questi ultimi non sembrano prendere per niente bene la sconfitta, attaccando a match concluso i Campioni Italiani di Coppia e mandando loro un chiaro segnale in vista dei prossimi capitoli di ICW Fight Forever.

– Match valevole per il Titolo Italiano di Wrestling:
“Il Padrino” ALESSANDRO CORLEONE sconfigge “La Stella del Sabato Sera” ANDY MANERO (C), al termine di un match estenuante, che ha visto non solo l’incoronazione di un nuovo Campione, ma anche la definitiva esplosione della Casta. A un certo punto, infatti, sfruttando un momento in cui l’arbitro era KO, Kobra, Riot e Mr. Excellent sono saliti sul ring, preparandosi a colpire con una sedia di metallo Corleone. A sorpresa, però, Andy Manero ha rifiutato il loro aiuto, avendo ormai maturato un certo rispetto per lo spirito combattivo del Padrino durante l’incontro. Per tutta risposta, Manero ha ricevuto una Spear da parte di Riot, che ha dato inizio a un pandemonio sul ring, con tutti i membri della Casta che hanno finito per attaccarsi a vicenda. Manero e Corleone sono riusciti alla fine a ricacciare fuori ring gli ex alleati, fino ad arrivare alla esaltante conclusione di uno dei match più competitivi mai visti a ICW Fight Forever. Una nuova era ora si apre, con Il Padrino che per la seconda volta in carriera ha potuto alzare al cielo il Titolo più prestigioso del Wrestling Italiano, mentre la terribile dittatura degli Uomini in Giacca Nera sembra arrivata alla fine.