Report Completo di ICW Pandemonium XIII

pandemoniumXIII-report-home

ICW PANDEMONIUM XIII

Sabato 6 Dicembre 2014, GUSSAGO (BS)

REPORT COMPLETO

Report a cura di Celeste Scartoni – Foto di Silvia Mazzei e Carol Joy

Lo scorso 6 dicembre, la ICW ha fatto tappa a Gussago per il suo evento più importante dell’anno: ICW Pandemonium XIII. Tutti i Titoli della Federazione sono stati messi in palio, compreso il vacante Titolo Italiano di Wrestling per il quale è stato indetto un torneo e i cui due finalisti si sono affrontati in un Match della Scala. A voi, di seguito, il report completo dell’evento.

lockup_00101

Marcio Silva vs Lupo

Il pubblico è tutto dalla parte di Silva: mentre Lupo perde tempo cercando di zittire l’arena di Gussago, in risposta Silva invita il pubblico a fare ancor più rumore; Silva spinge ben due volte l’avversario all’angolo e vince anche un confronto a suon di Shoulder Block, prima di gettare Lupo a terra, costringendolo a cercare riparo fuori dal ring. Qui Marcio lo segue ma Lupo lo spinge contro uno dei pali del ring. Tornati sul quadrato, Lupo tiene a terra Silva con una serie di strangolamenti scorretti venendo ammonito più volte dall’arbitro; Marcio si riprende ribaltando una Irish Whip ma Lupo riprende il controllo facendolo impattare contro l’angolo. Serie di Elbow drop per il Maschio Alpha, ma è solo conto di due. Ci riprova con una Backbreaker ma è nuovamente due; Lupo decide allora di togliere una delle protezioni dell’angolo, lasciandolo scoperto.

MarcioSilva_9460

Silva finalmente trova la reazione con una serie di Clothesline seguite da una Powerslam, e resiste a una serie di Chop di Lupo; Il Capobranco tuttavia, nel finale riesce a schiantarlo contro l’angolo scoperto e a stenderlo con un Lariat che gli vale la vittoria.

Lupo_9464

Vincitore: Lupo

Campionato Italiano di Coppia: I Leoni Indomabili (C) vs Alessandro Corleone & Tempesta

Corleone negli ultimi mesi ha cambiato numerosi partner cercando di conquistare i Titoli di Coppia, rimasti saldamente alla vita dei Leoni Indomabili. Questa volta Il Padrino ha scelto di avvalersi dell’aiuto del pluricampione toscano. Subito Tempesta e Corleone decidono di giocare d’anticipo e attaccano OGM e Mariel appena questi fanno il loro ingresso nel ring. L’arbitro riesce a riportare ordine e il match inizia con OGM e Tempesta al centro del quadrato, dove il Lottatore Geneticamente Modificato mette a segno un Vertical Suplex seguito da due Clothesline e una Powerslam, ma “Rombo di Tuono” resiste al primo tentativo di schienamento e anzi si rifiuta di dare il cambio al Padrino, convinto di poter vincere da solo il match.

Leoni_9498

Entra sul ring Mariel e Tempesta si trova nuovamente in difficoltà, costringendo Corleone a intervenire: il lottatore palermitano si prende il tag e subito connette un Suplex su Mariel. Tempesta chiede insistentemente il tag e inizia un duro scontro con Mariel, che riesce a tenere sotto controllo finché non si fa sorprendere da un Butterfly Suplex.

Mariel_00233

Tempesta riesce comunque a evitare a Mariel di dare il cambio trattenendolo per una gamba, e il Giovane Leone torna a subire l’offensiva dei due sfidanti. Tempesta prova un Crossbody dalla terza corda, ma Mariel lo evita e dà finalmente il cambio a OGM, che con una serie di Shoulder Block manda entrambi gli avversari al tappeto.

Tempesta_00251

I Campioni di Coppia tentano di chiudere il match con la Fossa dei Leoni, ma Corleone fa cadere Mariel dal paletto. Il Padrino si prende anche il tag nonostante le proteste del compagno e connette il Bacio della Morte su OGM, che non gli vale però il conto di tre.

Corleone00244

“Rombo di Tuono” ne approfitta e si prende il tag, i due cominciano a discutere e Mariel li attacca con una doppia Clothesline, che Tempesta evita mentre Corleone finisce fuori dal ring. Subito i Leoni Indomabili accerchiano il lottatore pisano e chiudono la contesa con la Fossa dei Leoni, mantenendo i Titoli di Coppia.

OGM_9539

Vincitori e ancora Campioni Italiani di Coppia: I Leoni Indomabili

Prima del prossimo match, arriva sul ring l’ex Campione Italiano Charlie Kid, che è stato costretto a rendere vacante il Titolo a causa di un infortunio alla gamba; il Cowboy Italiano si presenta infatti con una stampella. Il presentatore prova ad intervistare l’ex Campione, ma i due vengono subito interrotti da Kobra, il quale stasera competerà contro Red Devil nel Match della Scala per la riassegnazione del Titolo Italiano di Wrestling.

KobraCharlieKid_00325

Il Viscido Serpente afferma che la vittoria sarà sua e si prende gioco dell’infortunio di Charlie Kid, prima di attaccarlo alla gamba infortunata. In soccorso dell’ex Campione arriva Red Devil, che mette in fuga Kobra e aiuta il Cowboy a rialzarsi tra gli applausi del pubblico.

Campionato Italiano Femminile: Queen Maya (C) (Italia) vs Toni Storm (Australia)

Prima difesa Titolata per Queen Maya. La Regina litiga con l’arbitro, non volendo subire le perquisizioni di rito prima del match, intanto il pubblico tifa a gran voce la giovane lottatrice australiana.

ToniStorm_00390

La Regina manda subito Toni a terra e la invita ad abbandonare il ring quando è ancora in tempo per farlo, ma ovviamente Toni non ci sta e colpisce Queen Maya con un Armdrag seguito da due Dropkick. Maya scende dunque dal ring e blocca un tentativo di Suicide Dive dell’australiana con una micidiale gomitata al volo! Tornate sul quadrato, Maya esegue una Black Hole Slam, Toni tenta la reazione con un roll-up ma “Sua Altezza” la rispedisce al tappeto con un Royal Lariat.

ToniStorm_00443

Maya sente di avere il pieno controllo del match e finisce col farsi sorprendere da un calcio alto che dà il via alla reazione di Storm: la Regina tenta per la seconda volta di fuggire fuori dal ring e questa volta Toni connette il suo patentato Suicide Dive!

ToniStorm_9587

Sul ring Toni prova a chiudere i giochi con una Flying Crossbody dal paletto, ma ottiene solo un conto di due; Queen Maya si riprende con una Samoan Drop ma fallisce un tentativo di Royal Boot. Toni è pronta per volare nuovamente dalla terza corda ma questa volta Queen Maya la afferra al volo e la schianta a terra con la Caduta dal Trono (Powerbomb).

QueenMaya_9597

Vincitrice e ancora Campionessa femminile: Queen Maya

Campionato Interregionale Rafael (C) vs Doblone (con La Ciurma)

Defezioni tra le fila del Pirata Maledetto, in quanto un membro della Ciurma decide di abbandonare il suo capitano: il corsaro propone alla sua donna di sposarlo e i due si allontanano tra gli applausi del pubblico, nonostante le proteste di Doblone. Il Pirata Maledetto non trova appoggio neanche da parte del pubblico, che nel match preferisce tifare a gran voce il Campione Interregionale Rafael.

Doblone_9651

Lungo scambio di prese alle braccia e alla testa per i due sfidanti, finché Rafael non mette a segno due Armdrag seguiti da un Dropkick che spedisce Doblone fuori dal ring. La Ciurma comincia a intervenire in soccorso del proprio capitano e Rafael subisce un pestaggio mentre l’arbitro è distratto. Doblone tenta di utilizzare uno degli angoli del ring per infierire sulla gamba di Rafael, il Campione riesce a spingerlo via, ma nuovamente intervengono gli uomini della Ciurma.

DobloneCiurma_9666

I due contendenti tornano al centro del quadrato e a vincere lo scontro è ancora Rafael con uno Spinning Kick, ma quando “Sangre Latino” tenta di salire sull’angolo un altro dei bucanieri lo fa cadere e Rafael si ritrova a testa in giù, rimanendo facile preda dei colpi di Doblone. Il Pirata Maledetto connette un Pirata Elbow, ma è solo conto di due: inizia la reazione del Campione Interregionale, che questa volta a suon di gomitate stende ben tre uomini della Ciurma e spedisce a terra il Terrore dei Sette Mari con una Powerslam seguita da una Legdrop. La manovra non basta a schienare l’avversario, Rafael tenta allora una Frog Splash, ma Doblone riesce a evitarlo e ad arrivare vicinissimo al conto di tre dopo aver ribaltato in Powerbomb un tentativo di Huracanrana. Mentre Doblone protesta con l’arbitro sul conteggio, Rafael riesce a spedire un membro della Ciurma addosso a tutti gli altri, per poi connettere finalmente la sua Frog Splash sul Pirata.

Rafael_9675

Vincitore e ancora Campione Interregionale: Rafael

Match al Meglio dei 3 Round (Best 2 out of 3 Falls Match): Andy Manero vs Goran il Barbaro

Manero gioca d’anticipo attaccando Goran ancor prima che questi riesca a salire sul ring, tentando il primo schienamento dopo un braccio teso.

AndyManero_9691

La risposta di Goran sono due Clothesline a sua volta, seguiti da una Backdrop, Manero controbatte velocemente con un Superkick ma altrettanto rapidamente Goran connette un Ariete (Spear) improvviso che gli vale il primo schienamento del match.

Goran_9692

La Stella del Sabato Sera tenta la fuga fuori dal ring ma Il Guerriero Longobardo lo afferra sull’apron e gli rifila cinque colpi di Tamburo di Guerra. Manero è in difficoltà e Goran decide di ritentare la mossa, ma questa volta tiene l’avversario alle corde oltre il conto di cinque, arrivando anche a spintonare l’arbitro che lo squalifica, portando così il match sull’uno a uno. Andy Manero connette uno European Uppercut dalla seconda corda e una Neckbreaker, ma il conto, per ora, è solo di due; la Stella del Sabato Sera prova allora a eseguire un Suplex sul Barbaro, ma è Goran a ribaltare la mossa in un Vertical Suplex, seguito da una doppia Clothesline e da un devastante Spinebuster.

Goran_9705

Il Barbaro tuttavia si fa poi sorprendere da un roll-up di Manero che si riporta in vantaggio e prova la Stayin’ Alive, ma Goran si libera e carica l’avversario per la Odino Slam: Manero riesce a salvarsi solo afferrando la corda più bassa con un braccio. Poco dopo, anche il Ballerino va a segno con la sua finisher, ma Goran alza la spalla prima del conto di tre; il Barbaro riesce a reagire ma Manero, non visto dall’arbitro, lo colpisce sotto la cintura con un Mule Kick che lo lascia libero di eseguire una seconda volta la Stayin’Alive per il pin del 2 a 1.

AndyManero_9714

Vincitore: Andy Manero

Match Ottagonale per il Campionato Italiano dei Pesi Leggeri: Mark Fit (C) vs Maestro Manuel Majoli vs Corvo Bianco vs Jester (con Jokey) vs Alex Flash vs Hydra vs Tenacious Dalla vs Nick Lenders

Il Campione Mark Fit e Nick Lenders risultano i più tifati essendo i beniamini di casa, Corvo Bianco invece si becca un sonoro “Piccione” da parte del pubblico. Grande esempio di sportività da parte del Maestro Majoli che stringe la mano a ogni partecipante (tranne Corvo, che si rifiuta). Il match inizia con una rissa che sposta tutti i contendenti fuori dal quadrato, esclusi Flash e Dalla che eseguono una doppia Crossbody verso i sei avversari fuori dal ring.

Hydra_9778

La Saetta Verde e la Rockstar del Ring si concentrano su Jester e Corvo avendo la meglio e poi iniziano a battagliare al centro del ring: Dalla connette un Monkey Flip ma fallisce poi un Legdrop e Flash risponde con un Armdrag eseguita in springboard dalle corde. Mark Fit e Nick Lenders salgono sul quadrato e si ritrovano velocemente da soli, finché il Goleador non tenta uno schienamento e tutti gli altri contendenti arrivano sul ring a interrompere il conteggio.

Jester_9781

Lenders e Fit cooperano contro Jester e Corvo Bianco, spedendoli fuori dal quadrato con una doppia Clothesline seguita da una doppia Suicide Senton oltre le corde! Sono Hydra e Majoli a risalire sul ring adesso: il Maestro esegue un Butterfly Suplex seguito da un Tiger Driver e tenta di chiudere il tutto con la sua patentata 450° Splash, ma Tenacious Dalla lo blocca con una Satellite DDT.

CorvoBianco_9775

Corvo Bianco si riprende ed esegue la Stairway To Heaven su Alex Flash ma non riesce a schienarlo a causa dell’intervento di Hydra; Jester prova ad approfittarsene schienando Corvo, ma interviene Mark Fit che evita la finisher del Clown Paxxo e connette velocemente la sua Fit Spiral per il conto di tre decisivo.

MarkFit_9783

Vincitore e ancora Campione Italiano dei Pesi Leggeri: Mark Fit

Gesto di sportività da parte di Fit che stringe la mano a Nick Lenders, i due si abbracciano e festeggiano salutando il loro pubblico al centro del ring.

Induzione nell’Arca di Gloria ICW di Crazy G e Black Jack

Prima del Main Event della serata, abbiamo l’introduzione nell’Arca di Gloria ICW di Black Jack e di Crazy G.

CrazyBlackJack_9796

I due ricevono il plauso del pubblico e il presentatore Stefano Tevini porge loro le targhe. I due vorrebbero ringraziare il pubblico ma a interromperli arrivano Incubo e il suo manager Mida. Il Signore delle Tenebre esprime tutto il suo disappunto per essere stato escluso dal Torneo di riassegnazione del Titolo Italiano e anche quest’oggi è stato messo da parte per lasciare spazio a due wrestler ormai finiti come Crazy G e Black Jack. Per questo motivo, Incubo e Mida pretendono che le due Leggende lascino subito il ring!

CrazyBlackJack_9814

La risposta dei due neo introdotti nell’Arca di Gloria è di punire sia Mida che Incubo, stesi il primo con una Crazy Cannonball, e il secondo con una Triple M del Demone del Gioco, per la gioia di tutto il pubblico di Gussago.

BlackJack_9819

Match della Scala per il vacante Titolo Italiano di Wrestling: Kobra vs Red Devil

Kobra fa il suo ingresso per primo e si nasconde dietro una delle transenne, per attaccare Red Devil alle spalle non appena questi entra nell’arena.

Kobra_9827

Si dirige poi verso la scala per strappare la Cintura, ma Devil lo raggiunge e riesce a stenderlo con un Enzuigiri Kick. Kobra reagisce e si carica Devil in spalla facendolo finire contro la scala, ma il Diavolo Rosso restituisce immediatamente il favore e Kobra impatta contro la scala cadendo fuori ring. Una seconda scala viene tirata fuori da sotto il ring da Devil e anche questa volta è Kobra a finirci contro!

Kobra_9861

Il Viscido Serpente riesce poi a trovare un punto debole nella gamba del Fenomeno, che l’aveva sbattuta contro una delle scale, e inizia a infierire su di essa, prima con una presa di sottomissione, poi schiacciandogliela usando la scala ed una sedia presa sotto al ring.

Kobra_9864

L’arbitro alza le braccia segnalando il possibile infortunio del Fenomeno: gli arbitri vorrebbero scortarlo nel backstage, lasciando così Kobra libero di salire sulla scala e staccare la Cintura indisturbato, ma il Serpente perde tempo a vantarsi con il pubblico e Red Devil riesce a tornare sul ring! La lotta si sposta fuori dal quadrato, oltre le transenne e in mezzo al pubblico; gli addetti alla sicurezza tengono al sicuro gli spettatori mentre Devil e Kobra si spostano fino alle gradinate. Qui Devil esegue una spettacolare Crossbody su Kobra mandando a terra anche tutti gli addetti alla sicurezza; il Fenomeno torna dunque sul ring per salire in cima alla scala, ma Kobra lo raggiunge e i due si scambiano una serie di pugni finché entrambi non perdono l’equilibrio cadendo rovinosamente al suolo. Red Devil si riprende e prova a mettere la parola fine al match con uno stratosferico DevilSault dalla cima della scala, ma Kobra si scansa all’ultimo momento!

RedDevil_9922

Il Serpente connette la sua K2 e prova poi a bloccare Devil sotto la scala per essere sicuro di raggiungere la Cintura, ma Devil riesce a sollevarlo e a buttarlo a terra.

Kobra_9930

Segue una Sunset Flip Powerbomb dalla cima della scala connessa dal Diavolo Rosso ai danni di Kobra. Il lottatore bergamasco è costretto a prendere un’altra sedia da sotto il ring, colpendo alla schiena Devil che stava risalendo sulla scala.

RedDevil_9941

Kobra sente di avere la vittoria in pugno e sale in cima brandendo la sedia, ma il Fenomeno, con un ultimo pugno, lo fa precipitare al suolo e riesce finalmente a staccare la Cintura, laureandosi nuovo Campione Italiano di Wrestling!

Vincitore e nuovo Campione Italiano di Wrestling: Red Devil

RedDevil_9946

I festeggiamenti durano il tempo di un respiro, prima che Lupo attacchi Devil con il suo Lariat, ricordando a tutti il suo status di primo sfidante al Titolo appena conquistato dal Fenomeno, e annunciando che lo affronterà al Grande Evento ICW del 31 gennaio a Pontoglio (BS).

Lupo_9951

In soccorso di Devil arriva Black Jack, che attacca Lupo e riesce a metterlo fuori combattimento; Kobra si rialza e solleva la mano del Fante Nero, suo antico alleato, salvo poi colpirlo immediatamente con un calcio nelle parti basse e due micidiali colpi di sedia. Il Viscido Serpente prende un microfono e annuncia che, dopo aver subito una simile sconfitta, decide di ritirarsi dal mondo del wrestling! Il suo ultimo match avverrà a Pontoglio, sabato 31 gennaio 2015, e sarà proprio contro Black Jack. Kobra si appresta a infierire sul Fante Nero con la sedia, ma a questo punto tutto il Roster ICW corre sul ring a scacciare Kobra, compreso Charlie Kid.

RedDevil_9961

Il gruppo aiuta sia Black Jack che Red Devil a rialzarsi e ICW Pandemonium XIII si chiude con una grande festa tra gli applausi scroscianti del pubblico.

Celeste Scartoni

I Campioni della ICW vi aspettano nel 2015 con una nuova entusiasmante serie di Eventi dal vivo! Riuscirà Red Devil a difendere dall’assalto di Lupo la Cintura appena vinta? E cosa accadrà nel match di ritiro di Kobra? Ecco le coordinate per non perdervi tutti i prossimi sviluppi delle rivalità della Federazione Italiana di Wrestling!


coldwar

ICW COLD WAR 2015

Sabato 3 Gennaio 2015

PAESE (Treviso)

Piazza Monsignor Attilio Andreatti
(Evento in locale indoor riscaldato)

Clicca QUI per trovare la location: http://goo.gl/osl7mC

Ore 21:30

GLI INCONTRI IN PROGRAMMA:

– La Card dell’Evento sarà comunicata al più presto –

INGRESSO GRATUITO

INFOLINE:

Tel. 335/1208244 e info@icwwrestling.it


ICW Live 1

ICW Wrestling LIVE

Sabato 31 Gennaio 2015

PONTOGLIO (Brescia)

Palazzetto dello Sport
Via Piave 17

Clicca QUI per trovare la location: http://goo.gl/9zK8Bf

Ore 21:00

GLI INCONTRI IN PROGRAMMA:

– La Card dell’Evento sarà comunicata al più presto –

INFOLINE:

Tel. 335/1208244 e info@icwwrestling.it